VeChain: la Crypto da tenere d’occhio

Nel caso non la conosciate ancora, è arrivato il momento di dedicare un po’ del vostro tempo a comprendere e studiarvi VeChain e VeThor.

Probabilmente una delle aziende più promottenti nel panorama delle cryptovalute, con grandi investimenti dietro le spalle e molti accordi gia siglati.

VeChain funziona come Neo, ovvero chi la detiene nel proprio wallet VeChain genera i VeThor (come i GAS per Neo) che sono anch’essi un’altra crypto già tradabile e necessaria per effettuare le transazioni di VeChain.

VeChain offre la possibilità di creare altri progetti, aziende ed ICO grazie al proprio motore e questo potrebbe portarla in futuro ad uno sviluppo simile ad Ethereum.

Il mio fine, con questo articolo, è solo quello di farvi porre attenzione su di essa, ora sta a voi studiarvela e scegliere come fare.

Intanto godetevi lo spettacolare sito con una delle home page più belle che mi sia capitata fino ad ora: https://www.vechain.org/

Vi ricordo che VeChain è acquistabile e tradabile su Binance 

Buon Divertimento

3 thoughts on “VeChain: la Crypto da tenere d’occhio

  1. CIao Daniele. Ho acquistato i tuoi corsi per le cripto. Ti ringrazio. Ho scaricato Exodus e al momento non ho ancora investito nulla. L’unica cosa che mi ha un po’ spaventato è che qualche mese fa avevo aggiunto nella visualizzazione anche vechain. Negli ultimi giorni della sua presenza sul sito non aveva alcuna percentuale di salita o di discesa. Poi è totalmente scomparso. qui su questo sito invece se ne parla bene. Se avessi acquistato Vechain avrei perso tutto? Sono ancora inesperto su tutto grazie

    Fabio

    1. E’ stato fatto uno swap di moneta, quindi ora i VEN si sono trasformati in VET (100 volte di più) e generano i VTHOR che sono un’altra moneta
      basta seguire i canali ufficiali per sapere tutto questo
      L’investimento in aziende e quindi in token presuppone anche un minimo di interesse verso quei progetti in modo da restare aggioranti e spesso essere trai primi ad ottenere i benefici
      ricorda che la conoscenza paga sempre di più dell’ignoranza e del disinteresse

Lascia un commento